Calendario Eventi
<< < settembre 2020 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
Tags
Destinatari

Le scuole si mobilitano

itinerari in bici per bambini e famiglie
27/06/2013
30/06/2013
Valvasone

giovedì 27 giugno 2013

Valvasone Parco Pinni ore 18,00

Presentazione della pubblicazione “Tour book” Guida cicloturistica con mappa di percorsi locali

Interventi teatralmusicali “Storie e canzoni su due ruote” a cura di Fabio Scaramucci e Fabio Mazza della Compagnia Ortoteatro

domenica 30 giugno 2013 

Valvasone Piazza Castello ore 9,00

Ritrovo in Piazza Castello e partenza per il giro in bicicletta a cura dell’Associazione “A ruota libera” di Pordenone, percorrendo parte di uno degli itinerari del Tour book

ore 12,00 Pranzo nei chioschi della tradizionale sagra di San Pietro

ore 14,00 “Diavolerie” Animazione teatrale, musica e danza per l’infanzia a cura dell’Associazione Culturale Progetto Zattera

Il progetto transfrontaliero Interreg IV Italia-Austria “Le scuole si mobilitano”, nato nell’estate 2010 e finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, è stato promosso dall’Alleanza per il clima e dal Comitato di vigilanza per la sicurezza stradale del Tirolo. Hanno aderito varie realtà tra cui l’Alto Adige, la Provincia autonoma di Bolzano, ed è stato condiviso in provincia di Pordenone dai comuni aderenti a un percorso di Agenda 21. Il Comune di Valvasone, capofila de “Le scuole si mobilitano” ha collaborato, oltre che con la propria realtà scolastica, anche con i Comuni e gli Istituti scolastici comprensivi di Casarsa della Delizia, San Vito al Tagliamento e Zoppola. Lo scopo generale di Interreg IV è di sviluppare, con varie attività didattiche e ricreative, istruttive e divertenti, comportamenti ecologici che sostengano la mobilità dolce, promuovendo l’utilizzo della bicicletta, del pedibus e dei mezzi di trasporto pubblici, in alternativa all’automobile, da parte delle famiglie, dei bambini e dei ragazzi. Per quanto riguarda i nostri comuni, in tutte le attività, seminari e laboratori proposti e realizzati con i ragazzi e gli insegnanti, la bicicletta è stata analizzata come mezzo ideale sia per la salute personale che per il rispetto ambientale. I bambini non solo hanno potuto vedere con i loro occhi com’è fatta materialmente una bicicletta, come si può mantenere, aggiustare e utilizzare al meglio, hanno altresì capito quali sono i comportamenti migliori per evitare rischi e incidenti sulla strada. Le varie attività hanno sempre considerato l’età dei bambini, quindi se alle scuole elementari è stato dato più spazio alla creatività nel concorso di disegno sulla propria bicicletta ideale, alle scuole medie è stata organizzata una serie di conferenze per ragazzi in cui hanno potuto conoscere docenti “amanti della bicicletta” e scrittori che hanno raccontato le loro esperienze scolastiche e di vita su due ruote. Gli alunni più grandi hanno partecipato a un corso in una vera e propria officina in cui,con camice e strumenti, hanno potuto, sotto la guida di esperti docenti, smontare e aggiustare loro stessi le biciclette. Giornate a tema hanno offerto la possibilità di divertirsi e testare le proprie abilità e valutare i rischi guidati da esperti austriaci. Tutte le realtà coinvolte hanno condiviso le proprie esperienze, sia attraverso il sito, le newsletter e lo scambio di materiale scolastico per i bambini delle elementari e i ragazzi delle medie. Nell’ambito del progetto “Le scuole si mobilitano”, per incentivare anche le famiglie e gli adulti a utilizzare le piste ciclabili dei comuni della nostra realtà, si è pensato di indicare tre facili circuiti e di fornire sulle pagine di questa ciclo-mappa le informazioni essenziali per conoscere meglio un po’ di storia, di natura e di arte, approfondendo in seguito le conoscenze stesse sul luogo raggiunto con la propria bicicletta. L’idea di creare questa pubblicazione, un’ulteriore personalizzazione delle proposte di avvicinamento alla mobilità dolce, è nata con l’aspirazione di dare un contributo territoriale utilizzabile non solo dai nostri concittadini, ma anche dai turisti - con l’augurio di vedere anche i partner transfrontalieri de “Le scuole si mobilitano” - amanti delle due ruote, grandi e piccoli, che vogliano visitare e apprezzare i nostri paesaggi, ricchi di bellezze paesaggistiche e artistiche, in modo sano e rispettoso della natura.
Bookmark and Share